Geometra Michele Dammiano Provincia di Varese
Geometra Michele DammianoProvincia di Varese 

Anno 2021 Pratiche edilizie e catastali per detrazioni fiscali inerenti

lavori di riqualificazione energetica, ristrutturazioni, manutenzioni straordinarie,

bonus, ecobonus, superbonus

Prorogato il bonus ristrutturazioni e risparmio energetico anno 2021.

Con il bonus ristrutturazioni 2021 è possibile portare in detrazione fiscale del 50% le spese sostenute, entro il limite massimo di 96.000 euro. Esso, spetta per le spese di manutenzione straordinaria nelle singole unità immobiliari, mentre è riconosciuto anche per la manutenzione ordinaria nei condomini.

Anche nel 2021 i contribuenti possono beneficiare del bonus ristrutturazioni e dell'ecobonus per la riqualificazione energetica degli edifici. Sono stati prorogati anche il bonus mobili per l’acquisto di arredi ed elettrodomestici, il bonus verde per sistemare giardini e terrazzi ed il bonus facciate.

Tra i bonus casa prorogati dalla Legge di Bilancio 2021 troviamo:

bonus ristrutturazioni 2021, è possibile portare in detrazione fiscale del 50% le spese sostenute, entro il limite massimo di 96.000 euro, per le spese di manutenzione straordinaria nelle singole unità immobiliari, mentre è riconosciuto anche per la manutenzione ordinaria nei condomini. A spiegare il funzionamento dell’agevolazione sulla ristrutturazione edilizia è la guida agli incentivi fiscali dell’Agenzia delle Entrate;

bonus verde 2021, è una detrazione fiscale del 36% delle spese sostenute per la sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici esistenti, comprese le pertinenze, le recinzioni, gli impianti di irrigazione, la realizzazione di pozzi, le coperture a verde e i giardini pensili. Danno diritto al bonus, gli interventi straordinari, cioè le opere che si inseriscono in un intervento relativo all’intero giardino o area interessata, e che portino alla sistemazione a verde ex novo o al rinnovamento dell’esistente. 

bonus facciate 2021 prorogato per tutto l'anno 2021, è una detrazione del 90% degli importi sostenuti per il rifacimento delle facciate esterne degli edifici, senza limiti massimi di spesa. Potranno beneficiare della detrazione fiscale, i soggetti Irpef titolari di redditi da lavoro dipendente ed i titolari di partita IVA, così come soggetti Ires. Tra i soggetti beneficiari rientrano inoltre anche gli inquilini di immobili in affitto. Per averne diritto al Bonus facciate, occorre realizzare interventi di recupero o restauro della facciata esterna di edifici esistenti, di qualsiasi categoria catastale, anche quelli strumentali. In particolare, i lavori ammessi in detrazione sono quelli di manutenzione ordinaria che riguardano le strutture opache della facciata, balconi, ornamenti e fregi.

SUPERBONUS 110%

La Legge di bilancio 2021 ha previsto la proroga del Superbonus 110% fino al mese di giugno 2022, per alcuni interventi, prorogato per tutto l'anno 2022.

La possibilità di fruire del superbonus del 110% è legato al sostenimento di interventi riconducibili a quelli trainanti, indicati nei commi 1 e 4 dell’art. 119 del D.L. n. 34/20, anche gli interventi trainati acquisiscono il diritto a fruire della detrazione maggiorata in luogo di quella ordinaria. L’Agenzia delle Entrate, inoltre, ha chiarito che possono fruire del superbonus 110% anche le spese sostenute, nei rispettivi limite di spesa per ciascun intervento, l’installazione di infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici di cui all’art. 16-ter del D.L. n. 63/13. In ogni caso il bonus al 110% si applica sono nel caso in cui gli interventi sono eseguiti congiuntamente, in regione Lombardia, con almeno uno degli interventi di isolamento termico o di sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale, sempreché assicurino il miglioramento di due classi energetiche (ovvero il raggiungimento della classe energetica più alta, dimostrabile dall' Attestato di Prestazione Energetica APE, ante e post intervento).

Beneficiano della detrazione fiscale del 110%, le spese sostenute per gli interventi "cosiddetti TRAINANTI o principali" di:

isolamento termico delle superfici opache verticali, orizzontali e inclinate che interessano l’involucro degli edifici, compresi quelli unifamiliari, con un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell’edificio medesimo o dell’unità immobiliare sita all’interno di edifici plurifamiliari che sia funzionalmente indipendente e disponga di uno o più accessi autonomi dall’esterno;

 

sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento, e/o il raffrescamento e/o la fornitura di acqua calda sanitaria sulle parti comuni degli edifici, o con impianti per il riscaldamento, e/o il raffrescamento e/o la fornitura di acqua calda sanitaria sugli edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari site all’interno di edifici plurifamiliari che siano funzionalmente indipendenti e dispongano di uno o più accessi autonomi dall’esterno;

 

Il Superbonus 110% spetta anche per le seguenti ulteriori tipologie di interventi (TRAINATI o aggiuntivi), ma devono essere eseguiti congiuntamente con almeno uno degli interventi trainanti precedentemente elencati, nei rispettivi limite di spesa per ciascun intervento, di seguito alcune tipologie d' interventi:

110 percento per l'installazione di infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici;

110 percento per l'installazione di impianti solari fotovoltaici connessi alla rete elettrica sugli edifici, non superiori a euro 48.000 e comunque nel limite di spesa di euro 2.400 per ogni kW di potenza nominale dell’impianto solare fotovoltaico,

110 percento per l'installazione di sistemi di accumulo integrati negli impianti solari fotovoltaici agevolati;

110 percento per la sostituzione di infissi finestre e porte finestre.

Il Superbonus del 110% non spetta per gli interventi effettuati su unità immobiliari residenziali appartenenti alle categorie catastali A1 (abitazioni signorili), A8 (ville) e A9 (castelli).

 

Chi accede al Superbonus ha l'opportunità di cedere il proprio credito fiscale non solo alle banche ma anche ai fornitori, ricevendo in quest'ultimo caso uno Sconto in Fattura del 100%

Si precisa che i fornitori non sono obbligati ad offrire ai clienti l'opportunità dello Sconto in Fattura.

Le spese tecniche del geometra Michele Dammiano con studio a Cocquio Trevisago via Verdi 41, per le competenze professionali: pratiche catastali, pratiche edilizie, certificazione energetica APE, pratiche enea, Cila, Scia, pratiche enea, Cila, Scia, permesso di costruire, attestato di prestazione energetica, ecobonus, scontano la stessa detrazione dell'intervento, sempre nei limiti di spesa.

Prima di intraprendere una qualsiasi decisione sul proprio fabbricato, è sempre obbligatorio fare preventivamente una diagnosi energetica dell'edificio se si desidera accedere all'Ecobonus del 110%.

News aprile 2021vengono introdotte importanti novità che riguardano l' ecobonus 110 : il Presidente del Consiglio Draghi ha confermato oltre 18 miliardi e nessun taglio agli incentivi del 110%. In più, c’è l’impegno di prorogare la misura anche nel 2023 e a semplificare l’iter burocratico con un decreto previsto già a maggio. Ai fini di promuovere concretamente la realizzazione di interventi di riqualificazione energetica delle case e condomini, si propone di prorogare il regime di agevolazione superbonus 110, dal 30 giugno 2022, al 31 dicembre 2023

Di seguito il link di collegamento All'agenzia Delle Entrate ed al portale ENEA per una più specifica e puntuale informazione:

SUPERBONUS 110%

https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/superbonus-110%25

https://www.enea.it

PRATICHE EDILIZIE PER DETRAZIONI FISCALI EFFICIENZA ENERGETICA

65% anno 2021 - PRATICHE ENEA